Aggiornati su questo blog tramite una mail!

giovedì 21 settembre 2017

Scerbanenco, uno scrittore singolare.


Avevo già letto qualcosa di Giorgio Scerbanenco, ma ero giovanissimo, probabilmente il ciuffo di capelli che avevo allora mi impedì, scivolando sulla carta, un'attenta lettura, perché non me lo ricordo più.
In questi giorni ho quindi letto (o riletto?) "I milanesi ammazzano al sabato", romanzo del '69 (credo).
Non so se mi è piaciuto oppure no. Sono un pessimo recensore. Persino di me stesso.
Posso dire di aver gradito poco i suoi luoghi comuni: sulla delinquenza ("un delinquente è sempre stupido!" tuona il Nostro), sui meridionali, sui settentrionali, sul genere umano in quanto tale. E ancor di meno, mi duole ammetterlo, l'abitudine di giudicare lui, in quanto Autore, i protagonisti del suo libro: li apostrofa, ne anticipa le qualità morali, li catechizza. Non Duca Lamberti o i comprimari: proprio lui, Scerbanenco. Dice a proposito di un tale che sta per essere interrogato: "Si vedeva subito che era un buono, uno incapace a mentire"... dopodiché parte il dialogo; ma se hai già indirizzato quel personaggio nella testa di chi legge il resto della situazione diventa irreale, se non del tutto inutile. Manca il piacere lasciato allo spettatore di scoprire, fare congetture, azzeccare o sbagliare un pronostico su un determinato personaggio. Lo stesso poliziotto milanese, Lamberti, in fin dei conti non fa un accidente.
Eppure... eppure la trama è buona, le situazioni crude e originali, i personaggi si muovono a livello quasi teatrale, si arriva in fondo di buon grado, accettando il gioco un pò controverso che lo scrittore prematuramente scomparso conduce con gran velocità e gusto.
Se poi contestualizziamo il tutto all'anno in cui "I milanesi" è uscito, beh... allora, per il fruitore dell'epoca, questa storia fatta di rapimenti, baldracche e magnaccia, assassini e poliziotti melanconici assume tutta un'altra valenza! Deve essere stato un colpo ben forte, ve lo dico io.
Non so se mi è piaciuto molto o poco. So che ne è valsa la pena.
Al prossimo appuntamento, Giorgio e Duca (a proposito, chi è lo sciagurato fesso che su Wikipedia corregge sempre "Duca" in "Luca"? Quasi quasi lo lascio com'è. Uno si stanca pure!) non mancherà occasione.

domenica 10 settembre 2017

Vetrina dei romanzi di nuovo completa!

Cari amici, come promesso tornano disponibili tutti i miei titoli, dal 2000 a oggi, editati e aggiornati!
Potete trovarli tutti qui, in attesa di Amazon e di altre librerie on line:
http://www.lulu.com/spotlight/sharkcomics
Ringrazio Spectrum e Vittorio Sossi per la gradita e indispensabile collaborazione.

domenica 3 settembre 2017

"L'apostolo nel buio" torna disponibile!

Cari amici, da oggi torna disponibile, per chi ne volesse una copia fisica, il racconto horror "L'apostolo nel buio", già in catalogo Feltrinelli on - line qualche anno fa: un centinaio di paginette a 12 euro + iva!
Questo il link dove acquistarlo:
http://www.lulu.com/shop/francesco-l-p-09/lapostolo-nel-buio/paperback/product-23318882.html
Come già accaduto con "L'ultima era dei giganti", nel 2016, anche questo titolo è stato revisionato e corretto. Vi lascio ringraziandovi e ricordando che il testo presente nel libro è rigorosamente per adulti.
Ciao!