Aggiornati su questo blog tramite una mail!

giovedì 5 maggio 2016

Roberto Vecchioni - La vita che si ama. Presentazione.

Lo ammetto: sono un appassionato di biografie, di autobiografie, di libri storici e di attualità. Non riesco a farne a meno; anche se sono scritti da (o su) personaggi che non ho mai seguito, c'é qualcosa che mi attira inesorabilmente a sbirciare nelle loro vite!
Per questo, essendo un fan di Vecchioni da lunghissimo tempo, non ho potuto resistere dal recarmi presso l'abituale (per me e per lui) libreria Feltrinelli di via Appia Nuova a Roma per assistere alla presentazione del libro "La vita che si ama", Einaudi - €. 16,50... che verte proprio sulla vita meno "esplicita" dello scrittore cantautore, quella sul Vecchioni amico / padre / figlio / fidanzato etc.
Non ho ancora letto il volume, ma gli aneddoti raccontati dal vivo dall'artista milanese sono sembrati assai spassosi. 
Era un Vecchioni stanco, tuttavia, evidentemente provato dai lunghi spostamenti per promuovere il libro ma sempre interessante e divertente; la lunga chiacchierata, naturalmente, ha avuto echi anche musicali, ed é stato interessante ascoltare il Prof che rivelava di avere un unico "cruccio" cantautorale (esiste questa parola? Boh!) nella sua vita : quello di non apprezzare particolarmente, oggi, i finali di due sue celebri canzoni, che cambierebbe drasticamente! Trattasi di "Luci a San Siro" e "Samarcanda"; é un Vecchioni profondamente sereno e positivo, quello di oggi, piacevole da ascoltare poiché sa toccare i tasti giusti dell'ottimismo e del lato bello che c'é sempre in una vita, anche in quella più difficile. 
La foto sotto l'ho fatta io, si vede nevvero? Questo é!
Questo in basso, invece, é l'autografo ricevuto sulla mia copia. Copia che leggerò con piacere.
Alla prossima e grazie dell'attenzione!




Nessun commento:

Posta un commento