Aggiornati su questo blog tramite una mail!

mercoledì 18 maggio 2016

Ironsword n°1: La paga dell'impiccato

Amici, sono stato di parola!
Nell'informarvi della prematura fine di "Ironsword: Tomorrow", lo scorso gennaio, avevo promesso che la Grande Morte Bianca sarebbe tornato in tempi non biblici, e così è stato!
Ecco dunque il nuovo, primo numero di un personaggio fantasy che ha già 27 anni sul groppone, ma del quale mi diverto ancora un mondo a raccontare le storie!
Questo primo albo, un pò introduttivo per chi non avesse mai letto nulla del guerriero, sarà composto eccezionalmente da 56 pagine, che poi si assesteranno sulle canoniche 50. Vi saranno, col passar dei numeri, alcune sorprese che spero risulteranno gradite. Intanto, in quarta di copertina, torna il bellissimo logo ideato dall'amico Marco e che credevo fosse andato perduto: invece no!
Ringrazio infinitamente, oltre agli gli amici che hanno collaborato e collaboreranno a questo nuovo inizio, tutti coloro hanno avuto la pazienza di aspettare il "nuovo" Ironsword sino a oggi: spero non rimarranno delusi. 

Infine, mi sia permesso, questa ripartenza ha un sapore del tutto particolare, per me, addirittura struggente: durante la lavorazione de "La paga dell'impiccato", infatti, é venuta a mancare mia madre, nel giro di pochi giorni.
Non ho voluto smettere di disegnare, in quei dolorosissimi momenti, perché per me il disegno, lo scrivere e l'immaginazione sono sempre stati una ferma ragione di vita, che tante volte mi ha impedito di lasciarmi andare. Nonostante ciò, vogliate essere così clementi da passare sopra qualche incertezza maggiore del solito, specie nelle ultime tavole: la mano era al lavoro, ma il cuore frantumato sembrava volesse schizzarmi fuori dal petto.

E' a lei, a mia madre, con tutta la mia anima, che vorrei dedicare oggi questo piccolo lavoro.
Grazie.
Francesco.


2 commenti:

  1. Bravo Francesco!
    È difficile non mollare in certi momenti. Ma se si tiene duro possiamo scoprire persino che chi ci ha lasciato lo ha fatto solo apparentemente, solo fisicamente. La mia Honey è "rinata" così, come ti ho raccontato. Daje!

    RispondiElimina