Aggiornati su questo blog tramite una mail!

domenica 9 marzo 2014

Franco Urru: la sensualità del tratto.

Cari amici, eccomi di ritorno: la mostra allestita da Fabio Mantovani per l’anniversario della scomparsa dell’artista (meno conosciuto in Italia -ahimé- ma amatissimo in America) é stata un successo: tantissima gente e commozione per i suoi amici e i suoi sostenitori accorsi alla sua prima mostra italiana. Fabio é stato un gran signore: Mantovani ha usato il grande lascito di Franco Urru per far conoscere l’opera del disegnatore romano, ritengo nel migliore dei modi. Pensate che ha stampato e distribuito a proprie spese uno sketchbook di Franco. In regalo ai partecipanti. A lui va il mio applauso. A lui e ai ragazzi della CArt Gallery, sempre sensibili verso operazioni di questo tipo; le pareti della galleria recavano tavole finite ma anche bozzetti, prove, sketch: da ciò si evince non solo l'abilità tecnica del disegnatore in questione, mai messa in dubbio da chi scrive, ma anche l'incredibile abnegazione e puntiglio con il quale Franco realizzava un semplice disegno di prova!

Ho frequentato poco Urru, mio malgrado, ma le mie impressioni sono quelle che troverete ovunque in giro per la Rete: come tutti i grandi era umile e paziente, una volta parlammo a lungo di gatti! Mi stette immediatamente simpatico, peccato non aver potuto diventare amici.
Bellissimo pomeriggio disturbato solo da un truzzo cileno che, sul bus, ha tentato di sfilarmi il portafogli senza riuscirsi!
Vi lascio con una serie di immagini scattate ieri dalle opere appese, ma non accontentatevi: la mostra c'é fino al 19 marzo.
Andateci!


5 commenti:

  1. Fino ad ora non conoscevo questo disegnatore.
    I disegni che hai postato sono molto belli: noto con piacere che Urru (che doveva essere sicuramente di origini sarde) si trovava molto a suo agio con le rotondità femminili. :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo puoi dire forte! Sentii di splendidi progetti che, purtroppo, non vedremo mai.

      Elimina
  2. Le natiche della ragazza portata dal guerriero sulle spalle (secondo disegno) sono davvero spettacolari.

    RispondiElimina
  3. Di più: un disegno ipNATICHE. :-)

    RispondiElimina