Aggiornati su questo blog tramite una mail!

domenica 28 aprile 2013

Ancora sul Segno di Zagor.

Ecco la locandina che Stefano Bidetti mi ha inviato: ci sono ancora recapiti e informazioni sull'iniziativa.

sabato 27 aprile 2013

Il segno di Zagor!

Ricevo e pubblicizzo:
"Portfolio - Il segno di ZAGOR

50 anni di disegnatori dello Spirito con la Scure

Nuova eccezionale proposta di SCLS Magazine

A completare i festeggiamenti del 50° anniversario di Zagor in edicola, e ad inaugurare quelli per il decennale del forum www.spiritoconlascure.it, abbiamo realizzato una pubblicazione per dare lustro a chi ha disegnato le avventure di Zagor nei suoi primi 50 anni di vita. Ebbene sì, i disegnatori, da Gallieno Ferri all’ultimo esordiente del cinquantennio (i fratelli Di Vitto), eccoli tutti insieme in una fantastica raccolta contenente le riproduzioni di tavole delle loro prime storie in formato originale! Ogni stampa riprodurrà infatti una tavola originale, valorizzando il tratto, la pennellata, il lavoro dell’artista che l’ha realizzata, superando l’inevitabile “appiattimento” della stampa sugli albi.
In un’unica opera sarà quindi possibile vedere lo Spirito con la Scure disegnato da tutti coloro  che hanno fatto parte dello staff della testata nel corso degli anni.

Come sempre le nostre pubblicazioni sono autorizzate dalla Sergio Bonelli Editore che, in questo caso ha anche collaborato nella sostanza. A testimonianza di ciò possiamo nuovamente avvalerci dell’introduzione del responsabile della testata: Moreno Burattini.

Il portfolio sarà suddiviso in due volumi, con due uscite distinte.
Sarà arricchito da una copertina inedita, disegnata appositamente dal maestro Gallieno Ferri, e corredato di un numero speciale della rivista SCLS Magazine – uno per ciascuno dei due volumi-  dedicato all’opera.
Una pubblicazione mai vista ed in tiratura limitata di 200 copie per volume. In una volta sola tutti i disegnatori, le loro storie, i loro stili, le loro peculiarità, analizzate, rese visibili e disponibili per tutti gli appassionati. Anche chi non ne possiede potrà avere la sensazione di avere per le mani le tavole originali appena uscite dai pennelli degli artisti.

Durante il mese di MAGGIO sarà pertanto disponibile il primo volume, che conterrà 17 stampe dagli originali e il numero speciale della rivista.

Il prezzo del portfolio è di 70 euro a copia, una cifra importante di questi tempi ma, crediamo,  assolutamente adeguata all’opera ed anche al numero di riproduzioni in esso contenute (17 appunto). Inoltre lo speciale della rivista allegato sarà composto da un numero di pagine anche maggiore rispetto al solito.

In considerazione del fatto che il portfolio sarà voluminoso, al fine di evitare il più possibile spedizioni postali che ne potrebbero compromettere l’integrità e risultare altresì dispendiose, questa volta adotteremo un sistema diverso per la distribuzione. Cercheremo di essere presenti infatti al maggior numero di eventi fumettistici possibili per poter consegnare a mano il materiale. Dovremmo cominciare da Perugia (18-19 Maggio) e da Reggio Emilia (1 giugno), per poi organizzare anche un appuntamento esclusivo a Roma (probabilmente l’8 giugno); successivamente anche Narni e a seguire tutti gli appuntamenti fumettistici più importanti della stagione autunnale ed invernale.
Per chi volesse comunque siamo disponibili anche ad adoperarci per l’invio postale.

Il pagamento deve sempre essere anticipato a mezzo bonifico bancario per consentirci di portare alle mostre un numero adeguato di copie senza viaggi inutili."

A richiesta specifica è disponibile anche la ricarica postepay.

Per finire, se siete interessati, vi esorto ad affrettarvi. Sbrigatevi a prenotare la vostra copia, QUESTO SARÀ UN PEZZO IMPERDIBILE PER OGNI ZAGORIANO! Stavolta non ristamperemo e le 200 copie rimarranno per sempre uniche!

Per ulteriori informazioni:
sclsmagazine@gmail.com
tel. Francesco Pasquali 0864-72324 (Raiano - AQ)
tel. Stefano Bidetti 348-7681641 (Roma)

domenica 7 aprile 2013

Galeotto fu quel Romics 2013!

No, che cosa avete capito? "Galeotto" nel senso che, se non avessi dovuto accompagnare un amico e quindi tornare per la TERZA volta al Romics, non avrei speso tutti quei soldi.
Venerdì e sabato, infatti, non avevo comprato praticamente nulla, ad esclusione degli inevitabili albi di Garth Ennis dedicati a Nick Fury, uno dei quali con i disegni magnifici di Goran Parlov.
Oggi, invece...beh, oggi...
Faccio prima a fare la lista della spesa:
Intanto ecco le cover degli albi dedicati a Fury.
Poi un pò di disegni originali di Balzano Birago e la sua eroina Zora!
Questa sopra, ovviamente é la...ehm...amichetta di Zora, Frau Mulder. 
Mettiamone un'altra di Frau, va...
Ecco finalmente Zora!
Di questo autore possiedo altre opere, dato che mi piace il suo tratto e i temi trattati; in una prossima occasione posterò anche quelli!
Andando via, c'era una splendida riproduzione Bandai di Venus A, esposta in uno stand, la compagna di tante avventure del Grande Mazinga! Mi guardava con certi occhietti, come a dire: "che fai? A me lasci qui, così?"
Inutile dirvi com'é andata a finire...
Aggiungete già al gustoso menu il bel libro dedicato a Fabio Civitelli, "Il West secondo Civitelli"...
E la pietanza é bella che pronta, alla faccia del mio portafogli!
La fiera, ovviamente, non é solo acquisti: incontro sempre tanti amici, alcuni dei quali non vedevo da anni, e altre facce più inquietanti, come quelle sotto riprodotte:
E altre decisamente più gradevoli, come la splendida ragazza vestita da Wonder Woman!
Note dolenti, purtroppo, di cui ho dato ampia cronaca nel mio profilo Facebook: alcuni stand vendevano il libro "Zagortenayde", al quale ho partecipato, raddoppiando (e oltre) il prezzo di copertina con cui é uscito pochi mesi fa; tenendo presente che io e gli altri scribacchini (e disegnatori) non abbiamo percepito manco un centesimo per la creazione dell'opera, la cosa mi ha dato fastidio, e non lo nego. Non mi dilungherò oltre.
Anzi, si: uscendo per tornare al treno, ho notato che le scale mobili erano rotte: in cima ad esse una persona disabile, credo poliomelitica, stazionava incerta perché IMPOSSIBILITATA a scendere usando le "normali" scale.
Inaccettabile. Roma, capitale, domenica di fiera e cosa c'é? Le scale mobili non funzionano? Stiamo scherzando o che cosa? In un paese in cui si sprecano lacrime davanti a Bobby che viene sfrattato dalla propria cuccia o a Gedeone il serpente abbandonato in pineta dai cattivoni di turno, mi piacerebbe che si spendesse qualche energia e / o pensiero anche per le anime a due gambe costrette a convivere con la dilagante inciviltà delle istituzioni. Immagino che questa storia non finirà a "Striscia la notizia", giusto? Chissà quanti punti di share occorre avere per un bel servizio da quei signori.
Per oggi é tutto.










giovedì 4 aprile 2013