Aggiornati su questo blog tramite una mail!

venerdì 14 settembre 2012

22 / 10 /1925 - 13 / 09 / 2012

Cosa vuoi che ti dica adesso, caro Pini? (Scrivo così perché amavi firmarti anteponendo il cognome al nome di battesimo) se non un grosso ed emozionato grazie?
Grazie per le tavole che hai lasciato su Zagor, con quel segno pieno e un pò grottesco, gustoso e divertito, assai adatto alle storie che Nolitta e gli altri ti diedero da disegnare per lo Spirito con la Scure.
Sei stato compreso da tutti fino in fondo? No, probabilmente no; ma cosa ci importa adesso eh, Pini? Che importanza può mai avere quel post fiammeggiante con il quale ti difesi anni fa da chi usava qualche epiteto non troppo elegante nei tuoi confronti, nei confronti di chi aveva speso la propria vita ad un tavolo da disegno? E poi a difenderti proprio io, mi ci vedi? Io, che invano tentavo di copiare le tue tavole dalla storia con il "Signore dei Serpenti", con quel lebbroso che da ragazzino mi aveva fatto accapponare la pelle. No, probabilmente un difensore come me non te lo meritavi davvero!
Riposa in pace, vecchio artigiano delle nuvole, che ad essere stato un pò più di compagnia, avresti visto gli applausi e le pacche sulle spalle che ti avrebbero tributato.
Non te la prendere, dai, che in fondo sappiamo entrambi di come i corvi volino male e solitari, vigliacchi e un pò ruffiani, salvo ricredersi se poi l'autore sbeffeggiato si iscrive al forum, al blog, al sito, che questi frequentano.
Che ci vuoi fare?

Ciao Pini, la terra ti sia lieve.

2 commenti:

  1. Bello, Fran... Non avrei saputo scrivere meglio...

    RispondiElimina
  2. che dispiacere. Io pure l'ho sempre apprezzato e anche a me la vignetta con il volto del lebbroso faceva venire i brividi.
    A me piacevano tanto quelle figure che a volte rompevano il bordo della vignetta troppo corporee per adattarsi alla bidimensionale prigione di carta.
    E l'immagine che hai postato rende pieno riconoscimento alla sua forza espressiva.
    Grazie di tutto Pini e grazie a te Fran per quel che hai scritto

    RispondiElimina